Porte monumentali

Porta Udine, uno dei tre ingressi possibili alla città-fortezza, prende il nome dalla destinazione verso cui conduce. Realizzata tra il 1604 e il 1605, conserva ancor oggi le due grandi ruote utilizzate per alzare e abbassare il ponte levatoio. La facciata monumentale presenta due semicolonne laterali e, sopra il cornicione, due guglie e due garitte di guardia. All’interno si apre una corte con due porticati dotati di caminetti e stanze per l’alloggio delle guarnigioni destinate alla guardia.
All’esterno della porta è visibile il grande acquedotto in pietra bianca, rifacimento del 1751 in stile neoclassico. La prima struttura fu realizzata nella metà del XVII secolo per l’approvvigionamento idrico della fortezza.

Altri luoghi da visitare